Le Donne Amano l'Horror

Le donne sono grandi divoratrici di libri horror o lo diventano dopo il primo assaggio.

Tempo di lettura: 2 minuti

La mia è una dichiarazione controcorrente? In realtà no, e ora vi spiego perché.

Determinate idee rimangono impresse e, nel tempo, si trasformano in radicate convinzioni. Possono essere idee che arrivano da tradizioni del passato o che nascono per questioni culturali e sociali, nel nostro caso possiamo far rientrare entrambe le motivazioni nel perché l’idea che le donne adorino l’horror sembra, per i più, tanto poco credibile.

Dal passato arriva il maschilismo, dalle questioni socio-culturali il perbenismo. Ball and chain, quindi, palla e catena per le ragazze delle epoche andate.

L’atteggiamento legato al perbenismo denota già una impronta sociale fatta di catene, di regole votate a etichette comportamentali, al conformarsi a esigenze di apparenza. Alle catene si univa la palla di ferro, il pesante ferro del maschilismo, un peso che infliggeva alle donne giudizi severi o esclusione dalla società se osavano troppo, se si permettevano di eccedere. Leggere horror poteva essere considerato un eccesso, non si addiceva alle "brave ragazze".

Credo che la convinzione che le donne non amino leggere horror abbia questa origine. Ma io voglio parlare dei giorni nostri, quindi abbandono ciò che è stato per raccontarvi ciò che è: le donne amano l’horror.

All’alba del XXI secolo il genere femminile si è liberato da palla e catene e la passione per l’horror non è più un eccesso sconveniente, semmai una scelta e, poi, una passione.

Cosa è cambiato?
Avete fatto caso che nel cinema horror, dagli anni ’70 in poi, c’è stata una inversione di tendenza? Le donne hanno smesso di essere le vittime e sono diventate delle combattenti, o comunque vittime decise a vender cara la pelle. Il cinema dell’epoca ha avuto una forte influenza sulla letteratura, così come è vero anche il contrario dal momento che molti film si ispirano a libri.

In poche parole, la forza delle donne ha cominciato a essere la vera protagonista dell’horror moderno ed ecco che si sono trasformate in accanite fan dell’horror. Chi non è ancora una fan potrebbe presto diventarlo perché certe storie sono irresistibili, soprattutto se è il coraggio femminile a farla da padrone.

L'orrore mette sempre in campo, qualunque sia la storia raccontata, dinamiche di potere che si sono spostate fino a portare la donna in primo piano, riconoscendo, finalmente, il lato guerriero del sesso-debole che non è mai-stato-debole.

Infatti, le donne hanno una forza d’animo che non ha paragoni, sono lontane anni luce dal vecchio e ridicolo stereotipo delle damigelle che svenivano se vedevano un’ombra, urlavano strappandosi i capelli quando scoprivano un cadavere e si facevano lo sgambetto da sole appena cominciavano a scappare. A dirla tutta, adesso non sono solo protagoniste ma anche antagoniste e ciò rende il genere horror ancor più intrigante.

Next Post Previous Post